:::: MENU ::::
Posts tagged with: processi cognitivi

eLearning design: parliamo di “white space”

Chi ha familiarità con i principi di graphic design, sa che lo spazio (vuoto o negativo, in una sua accezione pessimistica…) è il luogo dove una composizione si sviluppa e prende vita. Lo spazio negativo ci consente di leggere la nostra composizione, di definirne il ritmo,  il movimento e permette al lettore di seguire il percorso giusto per arrivare a leggere il messaggio. In questo caso il white space, cioè lo spazio bianco si riferisce alle aree vuote intorno e tra le immagini e il testo sullo schermo o della pagina.

Nel suo libro Design Elements, Timothy Samara afferma che “lo spazio richiama l’attenzione al contenuto, lo separa dai contenuti estranei che stanno intorno e dà agli occhi un luogo di riposo”.  Continue Reading


L’uso dei colori nell’instructional design

Nel precedente articolo, Teoria del colore per il web design, abbiamo iniziato a parlare di come il colore influenzi la nostra percezione delle cose e renda alcuni design più invitanti rispetto ad altri. In questo articolo vedremo come applicare la teoria dei colori per migliorare i processi cognitivi, come ad esempio, la memoria.

Gli psicologi cognitivi hanno scoperto diversi principi di progettazione per migliorare le prestazioni della memoria. Il processo di recupero delle informazioni dipende da molte variabili e uno di questi è il colore. Il colore è lo stimolo più potente per il cervello e consente un maggiore e più facile apprendimento e memorizzazione.

Continue Reading


By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close